A due passi da Cagliari esiste l’Oasi Naturale di Monte Arcosu, riserva naturale del WWF, una foresta di macchia mediterranea dalle dimensioni molto estese! Raggiungibile facilmente in auto dalla città in circa una mezzora, la strada per arrivarci è molto agevole e alla portata di tutti, vale la pena passare una o più giornate in questa meravigliosa cornice naturale, poichè la zona è ricca di sentieri e trekking per ogni esigenza.

Si paga un piccolo biglietto di ingresso, la guardia del parco WWF è stata molto accogliente e disponibile a spiegare i vari percorsi, visto il tempo a disposizione ho preferito fare il sentiero più breve, ovvero quello del Sentiero Sa Canna (SN1) che poi si interseca con il Sentiero Sa Rocca Lada (A5) di circa 6 km totali, un giro ad anello ben segnalato. Il sentiero inizia con un bel passaggio sopra un ponticello di legno che permette di lasciare la normale vita da città e quindi inoltrarsi in una natura incontaminata, per il primo tratto si costeggia spesso il fiume di Riu Sa Canna, dove molto volentieri viene voglia di sedersi ad ascoltarlo, mentre scivola sul suo letto e accarezza i sassi creando una musica rilassante…Si prosegue tra i boschi, con ampi panorami sulla valle che è contornata da spettacolari formazioni granitiche per poi arrivare in un luogo che si chiama Sa Rocca Lada, una sorta di pianoro con una grande roccia che sovrasta tutta la valle circostante, la pace che si respira è meravigliosa, il silenzio che caratterizza questo posto lo è ancora di più, soprattutto con l’arrivo della primavera. Mi fermo, ascolto e ne resto incantata.

Come sempre cerco di “abbracciare il luogo” che amplia il mio sguardo fino all’orizzonte. Il sentiero si snoda tra pietraie e boschi, dove resta una bella salita fino alle creste, tra i ginepri modellati dal vento che aprono il panorama sulle altri valli sottostati!E se si è fortunati, a sorpresa si fanno piccoli incontri curiosi! Da questo ampio respiro incontaminato si intraprende la discesa, dove alla sua conclusione, si trova un recinto faunistico della riserva che ospita daini e cinghiali, in questo modo è possibile avere un’incontro ravvicinato, con questi splendidi animali! Si posa lo zaino…e si sorride!

VIAGGIOPARALLELO